Fail

Oggi iniziò un nuovo capitolo della rubrica Strumenti e Accessori :

i Fails.

Ma cosa sono questi Fails?

Sono quegli strumenti o accessori che non sono riuscita ad usare.

Compriamo tante cose, alcune sull’onda del momento, altre per curiosità e alcune … boh! Arrivano, magari le lasciamo lì da una parte per mesi perchè non abbiamo nessun progetto al corto che ne prevede l’utilizzo e, quando le andiamo a provare arriva la sorpresa : il risultato è decisamente diverso da ciò che ci aspettavamo.

A me è capitato con alcune fustelle. Oggi vi parlo di quella che più mi ha deluso perchè era quella in cui riponevo alte aspettative : la bambolina/angelo bigz della sizzix.

Fustella nella sua confezione

Ho comprato questa fustella perchè mi sarebbe piaciuto creare bamboline di pezza personalizzabili, magari con qualche caratteristica della bimba a cui era destinata o con abitini particolari, ma ahimè è rimasto un sogno.

La fustella è una bigz plus perciò quasi un formato A4 non utilizzabile con la Big shot classica, ma con la plus.

Ho provato a tagliare alcuni materiali e fa il suo dovere alla perfezione, creando fustellati ben definiti sia con materiali più rigidi sia con la semplice fodera.

Qual è il problema?

I fustellati sono veramente piccoli che imbottirli è quasi impossibile.

Prima di acquistare qualcosa cerco recensioni su internet e guardo video di come utilizzare l’oggetto che vorrei.

Bè, per questa fustella c’è un video tutorial ben fatto che fa sembrare il costruire la bambolina un gioco da bambini.

Bè, io non ci sono riuscita. Le braccia/gambe sono veramente strette, l’apertura (una volta cucite) arriva a mala pena al cm e già girarle è un’impresa.

Dopo i primi due tentativi fallimentari, ho accantonato la fustella per diversi mesi; la delusione era troppo forte : già mi vedevo ai mercatini dell’artigianato con le mie bellissime e personalizzate bambole di pezza.

Con l’arrivo dell’inverno e delle brutte giornate da passare in casa ho deciso che dovevo ritentare.

Facevo andare il video tutorial in loop, lo fermavo nei punti più complicati, lo mandavo indietro… alla fine qualcosa sono riuscita a fare ma ho dovuto modificare le misure (ho fustellato un cartoncino da 250gr che ho usato come cartamodello disegnando sulla stoffa sagome di un cm più larghe).

Il risultato non è sufficiente, giusto mia figlia poteva apprezzarla

Capelli in lana, occhi e bocca disegnati.

Per ora la fustella giace nella scatola con le altre, ma non credo che proverò a dargli altre possibilità.

Mi spiace perchè la bambolina che dovrebbe aiutare a crepare è molto carina e molto basic perciò si presta bene a trasformarla,ma trovo veramente impossibile cucirla e imbottirla.

Halloween

Halloween è una festa che ai bambini piace molto perché parla di mostri,pipistrelli e fantasmi.

Ecco un’idea per come passare questi pomeriggi di pioggia : la ragnatela

Occorrente :

Bastoncini di legno

Tempera

Colla a caldo

Spago

Prima di tutto dipingere i bastoncini (se non avete le tempere potete colorarli con i pennarelli o i pastelli a cera). Usate i colori di Halloween nero,viola o arancione.

Quando sono asciutti disponeteli ad asterisco e incollateli nel punto centrale

A questo punto prendete lo spago (non sapendo quanto ne serva non tagliatelo) e avvolgetelo,partendo dall’interno, intorno ad ogni bastoncino poi passate a quello accanto.

Più avvolgere,più la ragnatela sarà fitta.

Adesso non rimane che appenderle 😊

Stamp platform

Un paio di anni fa arrivo una novità che sembrava destinata a cambiare molte cose nel paper craft, ma di invenzioni veramente rivoluzionare ne capitano poche.

Questa devo ammettere che,a suo tempo, non la presi molto in considerazione… poi inizia ad usare i timbri.

Fare una timbrata non è difficile. All’inizio devi prenderci un po’ la mano, ma è semplice.

Ai classici timbri con supporto in legno si sono aggiunti quelli in gomma o celar stamp che, per essere utilizzati hanno bisogno di essere attaccati ad un supporto rigido (nello specifico un blocco di plexiglas alcuni cm più grade del timbro).

Tutto molto bello se non fosse che per una timbrata venuta male era probabile dover buttare tutto il lavoro. Spesso il timbro non era ben inchiostrato e, o avevi la mano super ferma oppure una seconda passata potevi scordartela.

Poi è arrivata la ‘piattaforma di stampo’ e tutto divento più semplice.

Scegli il foglio e posizioni i timbri ‘a faccia in giù’ ovvero con la parte liscia rivolta verso l’altro. La piattaforma è composta da due parti : una magnetica dove mettere il foglio che è tenuto fermo da due calamite,l’altra è una griglia trasparente di plastica su cui si attaccano i timbri.

La mia è artigianale, non sono proprio economiche e, non essendo molto convinta della sua utilità, ho preso una cornice con cerniera,un foglio magnetico e me la sono creata Come vedete è molto vissuta eppure ce l’ho solo da 5/6 mesi.

È formato A4, quelle in commercio solitamente sono quadrate.

Dopo averla provata posso affermare che se usate i timbri (anche se poco) è un acquisto consigliato e vale il prezzo che costa.

Reveal Wheel

Oggi vi presento un altro dei miei ultimi acquisti e che puntavo dalla sua uscita : la fustella della Lawn Fawn

RevealWheel

Sul sito ci sono tanti esempi di come utilizzarla, in questo post vi illustrerò la mia prova.

Occorrente:

– biadesivo

– cartoncino

– tamponi

– fustella

– timbro per decorare

– ‘chiodini’ per fissare la ruota

– colori per il timbro

1. Fustellare e timbrare

La parte difficile è timbrare le scritte sulla ruota… la mia prima prova si è rivelata sbagliata perchè avevo timbrato sotto la ‘righetta’ invece bisogna timbrare tra le due righe,sotto lo spazio vuoto.

Lo spazio a disposizione è piccolo circa 2,5 cm di lunghezza e 1 cm di altezza perciò dovete avere dei sentiments piccolini. Io non li avevo, non ho comprato neppure quelli in abbinamento alla fustella perchè non mi piacevano le scritte, perciò mi sono attrezzata con delle mini lettere e ho composto le parole che volevo.

2. Assemblare

Ho fissato la ruota con un mini fermacampione al cartoncino posteriore, poi ho incollato il cartoncino superiore con il biadesivo e sopra ho messo le decorazioni con lo scotch spessorato.

La card è semplice, ma d’altronde era una prova . Secondo me il trucco per usare bene questa fustella sta nell’avere i timbri adatti per la ruota.

L’attesa è stata ripagata, è una fustella che mi piace molto perchè nella sua semplicità ti permette di sfruttarla in tantissimi modi: l’unico limite è la tua fantastia (e la misura dei timbri ).

Sicuramente un acquisto approvato e consigliato!

Christmas in July

Mentre da noi il caldo impazza e molti pensano già al Natale e al freddo,in alcune parti del Mondo, come l’Australia, Luglio è il mese ‘più freddo’ e ne approfittano per festeggiare ‘Christmas in July’ (ma non scandalizzatevi troppo, è semplicemente una scusa, Natale è anche per loro il 25 Dicembre quando inizia l’estate).

Questa tradizione è presente anche negli Stati Uniti. I negozi ne approfittano per fare sconti o per darvi l’opportunità di acquistare, con anticipo, le decorazioni natalizie, a volte in tema marino o vacanziero.

Io ho conosciuto questa tradizione da quando mi diletto con lo scrapbook: molti materiali stanno arrivando in Italia adesso,ma qualche anno fa erano acquistabili solo in America e, proprio in questo periodo, gli shop online cambiavano ‘decorazioni’ e facevano sconti con la scusa del Christmas in July.

Ecco la mia versione

Mini Calze ripiene di dolci da poter appendere

Lo scorso anno ne ho fatte diverse e sono piaciute molto. E’ un articolo che non ho pubblicizzato granchè, sopratutto perchè le ho fatte e vendute. Approfitto adesso per mostrarvele con calma.

Sono mini calze della Befana completamente personalizzabili e molto versatili. Quelle sopra hanno una decorazione abbastanza di base, con laccetto in cotone con piccoli pacchetti regalo stampati sopra e sono realizzate in feltro perchè colorato e con una rigidità media: non si ‘afflosciano’ ma allo stesso tempo sono morbide e consentono di mettere dentro veramente tante caramelle (per la gioia di chi le riceve).

Una seconda versione l’ho pensata come accessorio per la tavola di Natale, un modo per non renderla troppo seria:

Porta posate a forma di calza

Qui la decorazione é minore, si vede bene la cucitura fatta a mano in contrasto con il

feltro rosso e la bacca é stata fatta con un campanellino rosso ( che suona veramente

per la gioia dei bambini).

Le mini calze sono completamente personalizzabili nei colori,nei materiali usati e

nelle decorazioni.

Non vi resta altro che ordinarle, Natale arriva presto!

Happy Scrapbook Day

Lo scrapbook è una forma di paper crafts, più precisamente una forma di archiviazione e decorazioni delle foto/ dei ricordi : una specie di album dei ricordi decorato che spesso parte da un album neutro o addirittura creato dal nulla.

Come quasi tutto in questo campo, sono gli USA lo stato in cui questa tecnica è maggiormente seguita e dove si trovano molti negozi in cui rifornirsi.

Il Primo Sabato di Maggio negli Stati Uniti è la festa dello Scrapbook ed io ho festeggiato a modo mio facendo un piccolo ordine da un sito, degli Usa appunto, molto rifornito e con ottimi prezzi : Blitsy.

Oggi c’era un’offerta su alcuni prodotti della We r Memory.

Vi lascio questo link Blitsy nel caso vogliate dare un’occhiata e approfittare di qualche offerta 😊